Una storia di famiglia

Le origini

Poco dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, Eugène Fuchs lascia Saint-Chamond e il suo studio notarile per installarsi con la sua famiglia sulle terre assolate di Grasse. Imprenditore nell’anima e conquistato dalla magia del profumo, decide di creare la sua impresa acquisendo due profumerie di Grasse: Cresp-Martinenq e Muraour. È in tal modo che la Profumeria Fragonard vede la luce. Eugène Fuchs decide di rendere omaggio al cittadino più celebre di Grasse, il pittore Jean-Honoré Fragonard (1732-1806). La scelta del nome Fragonard è inoltre motivata dalla volontà di ringraziare la città che lo ha accolto con la sua famiglia e di abbinare la sua profumeria alla raffinatezza delle arti del XVIII secolo. D’altronde il pittore di Luigi XV non è altri che il figlio di un guantaio profumiere di Grasse, François Fragonard. Questa scelta segna quindi il desiderio di legare la sua l’attività al rispetto delle tradizioni e della storia di Grasse.
Conceria nel XVIII secolo e poi profumeria nel secolo successivo, la fabbrica acquisita dalla famiglia Fuchs perpetua la tradizione dei profumi e conosce ben presto un nuovo sviluppo.

Eugène Fuchs, ideatore della visita dei laboratori di fabbricazione

Fra le due guerre la Costa Azzurra diventa una mecca del divertimento. Le coste da Monaco a Cannes sono colonizzate da una nuova popolazione di artisti, musicisti, scrittori, pittori e dandy che si divertono al ritmo della colonna sonora degli anni ruggenti. Il jazz fa la sua apparizione e ben presto gli Americani, innamorati di questa magnifica regione, la battezzano “the French Riviera”, partecipando in tal modo a diffonderne la notorietà. Durante il loro soggiorno questa nuova generazione di turisti passa a Grasse per acquistarne i profumi. È questo che induce Eugène Fuchs a immaginare un nuovissimo concetto in base al quale propone ai clienti fedeli di visitare i laboratori di produzione; la vendita diretta dei prodotti, accompagnata dalla visita della fabbrica incontra un vivo successo presso i turisti desiderosi di scoprire il fascino della Riviera.

Di padri in figli, una profumeria familiare

Nel 1929 Eugène Fuchs passa le redini dell’azienda al figlio Georges e al genero François Costa. I due si dividono i compiti: François a Grasse e Georges all’estero facendo prosperare la “Maison” nel commercio di materie prime e creazioni per conto terzi.

Prima dello scoppio della guerra nel 1939, Georges Fuchs aveva avviato una relazione commerciale con Elizabeth Arden, una donna d’affari nordamericana alla testa di un’azienda specializzata nella cosmesi. Dall’estate del 1947 le consegne riprendono e con esse la necessità di aprire rapidamente un ufficio oltre Atlantico: nasce così « Continental Perfumers Inc. ». Il profumo “Blue Grass” è decisamente la migliore vendita di questa azienda americana.

Nel 1939 entra nell’azienda Jean-François Costa figlio di François e Emillie Costa. Dopo anni vissuti all’estero, rientra a Grasse alla fine del 1950 per prendere il posto del padre, lasciando al cugino Patrick il piacere di lavorare allo sviluppo delle vendite per conto terzi.

Da profumiere a collezionista

Di ritorno a Grasse Jean-François Costa mette in atto la modernizzazione della sua azienda. Grande amatore d’arte, agli inizi degli anni ’60 decide di riunire le sue collezioni di oggetti sulla storia della profumeria. Nel 1975 crea a Grasse il primo Museo del Profumo, seguito poi da due musei parigini. Un’iniziativa che contribuisce alla prosperità già ben avviata di Fragonard, apportandogli una nuova dimensione culturale, ulteriormente arricchita nel 1997 dal Museo dei Costumi e dei Gioielli della Provenza e dal Museo Jean-Honoré Fragonard inaugurato a Grasse nel 2011; il Museo del Profumo “Opéra” a Parigi apre invece le sue porte nel 2015.

Anne, Agnès e Françoise costa : una maison che si coniuga al femminile

Pur immerse dalla più tenera età nell’ universo del profumo, le tre figlie di Jean-François Costa, Anne, Agnès e Françoise, non erano tuttavia destinate a integrare l’impresa familiare, dedicandosi quindi ad altri progetti. Anne prende la laurea in medicina. Agnès, dopo studi di diritto a Parigi, si interessa al marketing e alla pubblicità. Françoise completa gli studi di economia presso l’European Business School di Parigi, Londra e Madrid.

Oggi sono dirigenti attente con l’obiettivo di apportare, come le precedenti generazioni, il loro fondamentale contributo all’ azienda, adattandola ai nuovi stili di vita: sviluppano Fragonard come sinonimo di una certa “arte di vivere” che va al di là delle frontiere del profumo. Una ventina di boutique fanno da vetrina in Francia, e dal 2015 a Milano, a collezioni esclusive e costantemente rinnovate in cui convivono in armonia oggetti decorativi per la casa, moda, accessori e gioielli, con un gusto deciso per i viaggi, il savoir-faire di un tempo e una dirompente gioia di vivere.

qrcode =